®

 

SEDIE PER UFFICIO E NON SOLO ....

Alla scoperta del proprio posto di lavoro per ritrovare il miglior comfort dietro ud una scrivania o davanti al un Pc, oltre che al design e colore troviamo la migliore ergonomia per una postura adeguata all'attività lavorativa.

Queste alcune indicazioni dedicate al lavoro con postura fissa seduta.

In particolare “una posizione di lavoro seduta a tronco flesso può essere dovuta: a errata strutturazione del piano di lavoro (troppo basso, troppo alto o troppo distante); all’assenza di spazio per ben alloggiare gli arti inferiori (presenza di leve, motori, ecc.)”.

Inoltre: “lavorare a braccia sollevate o comunque non appoggiate può portare a problemi agli arti superiori e alla schiena. Lavorare appoggiando gli avambracci su piani di lavoro ben progettati o introducendo periodi di riposo muscolare, potrà evitare questi problemi; la disponibilità di un adeguato spazio per gli arti inferiori rende possibile l’uso dello schienale; quando il punto di lavorazione è sollevato dal piano principale è bene procurarsi un appoggio per gli avambracci; evitare di stare seduti con la schiena ingobbita. A tal fine è importante che il tavolo abbia sufficiente spazio per le gambe; non usare sedili senza schienale. Ricordare di mantenere: i piedi sempre ben appoggiati sul pavimento o su un poggiapiedi; la schiena ben appoggiata allo schienale”.

Questa analisi dei problemi posturali ricordando che, per evitare i disturbi alla colonna vertebrale, “è importante cambiare posizione spesso (almeno ogni ora), alternando la posizione seduta con quella in piedi o viceversa, facendo qualche passo e muovendo la schiena, le spalle, il collo e le braccia”.